Hai mai voluto capire le motivazioni che spingono due persone a comportarsi in un certo modo?

Tradire, attrarsi, allontanarsi, lasciarsi, ossessionarsi…

Qualche tempo fa ho pubblicato la storia vera di due ragazzi che, tra conoscenza e tradimento, sono riusciti a vivere una delle esperienze relazionali più brutte della loro vita. (puoi leggerla cliccando qui)

Adesso è arrivato il momento di prendere quella storia e “sviscerarla“, spiegando per filo e per segno tutti i “perché che li hanno portati a viverla.

Pronto?

3… 2… 1… via! 😀

ANALISI DI UN ADULTERIO: COSA HA VISSUTO LEI

Come mai si è sentita attratta da un altro uomo?

I comportamenti umani sono come un domino composto da tante caselle.

Per capirli dobbiamo cominciare dalla fine ed andare a ritroso, spiegando passo per passo che cosa ha portato il tassello successivo a cadere a sua volta.

Cominciamo quindi dal primo fatto importante della storia: lei è stata attratta da un uomo che non era il suo.

La domanda che dobbiamo porci adesso è la solita: perché?

Come sappiamo lei stava vivendo una relazione insoddisfacente che non le faceva vivere emozioni positive.

Così, non appena le si è presentata un’occasione di fuga tramite la nuova conoscenza, l’ha presa al volo.

Cosa ci fa capire questo di lei?

Questo ci fa capire che la persona con cui abbiamo a che fare non è capace di affrontare le situazioni negative e che preferisce la fuga.

Se a questo dettaglio aggiungiamo il fatto che manca completamente la forza di volontà di interrompere una relazione prima di intraprenderne una nuova, possiamo capire che a che fare con una persona caratterialmente debole, che non si basta per quello che è e che necessita di qualcuno accanto che le faccia provare emozioni forti.

La debolezza caratteriale è l’elemento che porta a non stroncare una relazione fallimentare, mentre il bisogno ossessivo di emozioni ed il cambia-bandiera mentre è già in atto una relazione, ci fa capire che la ragazza, viveva in uno stato di dipendenza emotiva attuando, con molte probabilità, una sorta di vampirismo emotivo.

E qui c’è la solita domanda che ci porta ad analizzare il tassello precedente del domino: perché?

Perché questa ragazza aveva questi problemi?

Generalmente situazioni di questo genere vengono create durante l’infanzia e l’adolescenza.

Visto e considerato che la ragazza attua questi comportamenti a danno degli uomini, è molto probabile (non sicuro, ma è la possibilità più calzante) che la causa sia stata un comportamento paterno estremo in cui è stata altamente criticata e minimamente elogiata dal padre che, probabilmente, tentava di spingerla a raggiungere obiettivi migliori.

La critica costante e la mancanza di approvazione, creano una diminuzione nell’autostima della persona che, nel tempo, può sviluppare due comportamenti ben definiti:

  • La persona si ritrova a vivere costantemente in uno stato di dipendenza affettiva legandosi a partner che le fanno costantemente mancare il loro amore e la loro approvazione.
  • La persona si ritrova a vivere in uno stato tale da portarla ad avere bisogno costante di qualcuno accanto che la faccia sentire costantemente apprezzata e, quindi, non appena si crea una situazione negativa invece di affrontarla passa al prossimo che riesce a farla sentire "meglio", spesso senza rompere la relazione precedente in quanto necessita della sicurezza che le fa provare la presenza sicura di qualcuno accanto a lei.

Come mai il rifiuto di concedersi sessualmente?

Innanzitutto entra in ballo una questione morale secondo la quale, la donna, se si concede troppo velocemente poi si sente male con se stessa.

Anche quando capita di concedersi frettolosamente le possibilità che la razionalizzazione successiva sia: “io non sono facile, se mi sono concessa così velocemente è perché lui è uno stronzo che mi ha manipolata” sono molto alte, entrando in quello che, nel campo della seduzione, viene chiamato “rimorso dell’acquirente“.

In secondo luogo è abbastanza chiaro che lui ha cominciato ad insistere in maniera molto veemente sull’esclusività sia sentimentale che fisica della relazione, sostituendo le emozioni positive che fungevano da “droga” per la ragazza attirandola a se, con emozioni legate ad una forte pressione negativa.

Visto e considerato che questa frequentazione è nata proprio dall’incapacità della ragazza di affrontare tali emozioni negative, l’allontanamento è stato inevitabile.

ANALISI DI UN’OSSESSIONE: COSA HA VISSUTO LUI

Come mai si è sentito attratto da questa ragazza?

Il tassello da cui è necessario partire per analizzare correttamente il comportamento di lui, è quello che afferma: “il ragazzo si è sentito attratto da questa ragazza a solo a seguito di qualche conversazione in chat”.

I meccanismi dell’attrazione sono tanti e subdoli: c’è ad esempio quello sessuale che si basa solo sull’aspetto femminile e che contraddistingue i maschi meno maturi caratterialmente.

C’è poi un altro meccanismo molto subdolo che contraddistingue questo genere di maschio, ovvero quello che ci porta a sentirci attratti da una donna non appena lei dimostra un minimo di apertura emotiva nei nostri confronti.

In questo caso abbiamo a che fare proprio con questo secondo meccanismo.

Cosa ci fa capire questo di lui?

Un uomo con una bassa autostima generalmente ha molta paura di rimanere solo e senza una donna al suo fianco.

Se un uomo di questo tipo si ritrova ad interagire con una donna che dimostra di essere aperta al dialogo, la sua mente recepisce quell’apertura come “possibilità di successo riproduttiva” e, quindi, comincia a sentirsi attratto da quello che considera un risultato facile.

Questo è, oltretutto, il motivo principale per cui un sacco di volte gli uomini pensano che una donna “ci stia” mentre la donna pensa solo che sta facendo amicizia (come ho spiegato in maniera dettagliata in questo’altro articolo).

Da come si è creato l’interesse quindi, possiamo dedurre che il ragazzo in questione non fosse ancora caratterialmente maturo e che soffrisse di bassa autostima.

Come mai l’interesse si è trasformato in ossessione?

A quello che ti ho appena detto va aggiunto un meccanismo chiamato di “selezione naturale” spiegato da Darwin nella sua opera sull’evoluzione.

Tale meccanismo afferma che gli esponenti della stessa specie, sopratutto i maschi, sono in perenne competizione tra loro per dimostrare superiorità in quanto essere superiori si traduce in “essere più adatto” sia a sopravvivere che a riprodursi.

Di questo meccanismo parlo in maniera più dettagliata nell’articolo: PERCHE’ GLI UOMINI TI SPINGONO A TRADIRE

Il fatto che la ragazza fosse già impegnata con un altro uomo quindi è, di per se, un fattore di interesse che aumenta l’attrazione.

Il fatto poi che lei si concedesse o si fosse concessa sessualmente al ragazzo e non a lui, fa scaturire nel maschio un forte desiderio di supremazia che lo porta a vedere il successo sessuale come di primaria importanza per stabilire superiorità sul precedente compagno.

Se a questo aggiungiamo che la sua mente aveva recepito la disponibilità della ragazza come un facile successo e che ora si vede questo successo scivolargli tra le mani, diventa molto più facile capire come mai viene a crearsi una situazione ossessiva legata al raggiungimento di questo successo: farcela significa essere “figo“, non farcela significa non valere niente e, quindi, confermare la bassa autostima iniziale.

CONCLUSIONI

Analizzando questa storia tassello per tassello, riusciamo a capire che i problemi principali che hanno portato a questo disastro sono i traumi affettivi subiti da lei in età infantile/adolescenziale e la totale mancanza di autostima di lui.

I primi hanno portato la ragazza ad avere una personalità debole e dipendente dalle emozioni positive e dall’accettazione altrui portandola sia a tradire che, successivamente, ad allontanarsi dal suo nuovo spasimante.

La totale mancanza di autostima del ragazzo invece, l’ha portato a desiderare che lei tradisse l’attuale compagno con lui solo per poi creare uno stato di profonda ossessione legato al possesso della ragazza sia da un punto di vista emotivo che da un punto di vista fisico.

Il tutto scambiato, a causa dell’ignoranza che esiste su queste dinamiche che nessuno spiega, come reale interesse ed addirittura amore.

Credo che questo articolo possa darti molti spunti di riflessione.

Ora sta a te trarne il buono ed utilizzare quello che hai imparato per non cadere nelle stesse trappole.

Un abbraccio,

Luca Leonardi

Lascia un Pensiero