In questo articolo ti spiegherò qual’è uno degli errori più grandi che possa commettere una Donna quando vuole conquistare un uomo.

Ovviamente non mi fermerò a raccontarti l’errore ma ti spiegherò anche le motivazioni per cui… è un errore che ti porterà spesso delle forti sofferenze.

Sei pronta?

3… 2… 1… via! 😀

UNA STRATEGIA COMPLETAMENTE SBAGLIATA

La prima cosa che una mia cara amica mi disse dopo settimane da quando avevamo parlato di come poteva fare per conquistare un uomo che le piaceva fu:

“Non ha voluto mettersi con me…”

Ho conosciuto Francesca su facebook: aveva scritto uno stato sul fatto che fosse innamorata di uno che non voleva saperne niente di lei.

Chiamala “deformazione professionale” o “buon cuore” o “essere un impiccione” se vuoi… ma non sono stato capace di ignorarla.

Così le ho scritto in privato e siamo diventati amici.

Ed ora eccola qui, probabilmente in lacrime (attraverso un monitor è difficile dirlo) perché lui non l’aveva voluta.

Quando l’ho conosciuta ho passato la notte in bianco a farmi raccontare la situazione nei minimi dettagli ed alla fine la prima cosa che le dissi fu:

“Qualsiasi cosa tu faccia, non andarci a letto.”

Certo, le detti anche qualche altro consiglio ma il punto chiave era quello di non concedersi.

Poi è passata una settimana e lei mi stava scrivendo della notte fantastica che avevano passato insieme.

Ho sentito immediatamente puzza di bruciato.

Avevo visto succedere queste cose, in questo stesso ordine e con gli stessi identici risultati… fin troppo spesso.

La felicità che Francesca provava in quel momento, convinta di essere riuscita finalmente a conquistare l’Uomo dei suoi sogni, era enorme.

Poi erano passate altre due settimane…

…e siamo tornati all’inizio.

In quelle settimane lei si era comportata come se fossero fidanzati ma lui non la vedeva allo stesso modo.

Alla fine le aveva detto che forse era il caso di smettere di chiamarlo “amore” visto che non stavano insieme.

Lei, estremamente turbata ovviamente, era caduta dalle nuvole: “come sarebbe a dire che non stiamo insieme?

“Tu mi hai invitato a casa tua, eri vestita provocante, hai fatto di tutto per farmi restare… ovvio che sono rimasto… nessun Uomo al mondo sarebbe riuscito ad andar via (su questo personalmente dissento ma ehi, gli uomini pensano quello che pensano) ma io non voglio stare con te esattamente come non lo volevo prima.

DI CHI E’ LA COLPA?

Ora… tu potresti pensare: “che stronzo!”

Ma il tuo pensiero dovrebbe essere invece: “Stupida lei! Lo sapeva fin dall’inizio che lui non la voleva come compagna, come può aver pensato che concedersi in quel modo potesse cambiare le cose?

Se hai pensato la seconda… complimenti.

Se non lo hai fatto… ti sei mai chiesta come mai non ti viene in mente questo pensiero?

Fin da piccola, a parte rare eccezioni, ad una Donna viene insegnato che deve essere “carina”.

La televisione e le varie riviste che puoi trovare in giro non fanno altro che trasmettere questo messaggio: ancora…  ancora…  ancora.

Ovviamente non sempre in maniera esplicita.

Quante volte in un film hai visto una scena in cui lei, avendo un appuntamento in cui voleva conquistare un uomo, passava qualche ora a truccarsi e vestirsi al meglio?

Aggiungiamo il fatto che, come tutti noi sappiamo bene, gli Uomini farebbero di tutto per portarvi a letto, et voila!

in molte Donne nasce la malsana convinzione che concedersi fisicamente ad un Uomo lo farà innamorare.

Solo che non è così!

O meglio… non lo è se quello a cui punti è una storia seria e duratura.

SI PUO’ CONQUISTARE UN UOMO… CARNALMENTE?

La risposta è semplice: no, non è possibile conquistare un Uomo solo perché avete “consumato”.

Quando una Donna cerca di conquistare un Uomo sfruttando la bellezza sbaglia… perché sta solo stimolando la crescita di una forte attrazione che, sfortunatamente, è volubile e tende a diminuire nel tempo.

L’eventuale rapporto sarà quasi sempre destinato a scemare.

Quando si passa anche all’atto fisico poi… è esattamente la stessa cosa ed anzi, potrebbe essere addirittura peggio!

E’ vero che gli Uomini lo desiderano ma è altresì vero che, se vogliono solo questo, non sono sicuramente una scelta valida per una relazione duratura.

Se poi invece non è quello che vuole, difficilmente ti vedrà come una possibile compagna se ti concedi così velocemente.

Dopo ci sarà quasi sempre un periodo di frequentazione ma… non durerà quasi mai.

DA COSA DIPENDE LA SUCCESSIVA FREQUENTAZIONE

Da un punto di vista istintivo una Donna che “ci sta” è una possibilità in più di riprodursi e quindi permettere ai propri geni di perdurare nel tempo.

Questo è il motivo principale per cui un Uomo difficilmente rifiuterà una Donna disponibile all’accoppiamento (a meno che non sia un Uomo molto, molto maturo da un punto di vista caratteriale).

A seguito dell’atto, è probabile che continuerà a frequentarti ma solo perché per lui sei, a livello istintivo e non razionale bada bene, una presenza che gli permette, di continuare ad avere una chance riproduttiva.

Fino a quando non ne comparirà un’altra che lo attrarrà di più, in quel momento sarai messa da parte.

C’è anche da considerare che più è bassa l’autostima di un Maschio e più questi si attaccherà a te come una cozza allo scoglio perché, dentro di lui, è convinto di non poter aspirare a nulla di più.

Pensa che bello: avere accanto una persona che sta con te perché… sei l’unica che ci sta.

Non perché ti ama veramente.

Esistono tante donne che dicono di essere disposte a tenerselo un Uomo così (potenza dell’attrazione), ma voglio proprio vedere dopo 2 o 3 anni quanto saranno felici di quel rapporto.

E’ questo che vuoi per te?

Per quanto lo si possa dire a mo di frase sensazionalistica: “L’amore non si fa a letto”.

… e forse molte Donne dovrebbero avere più stima e rispetto di loro stesse se quello che vogliono è avere accanto un Uomo che le ami davvero.

Tu hai mai vissuto un’esperienza come quella di Francesca?

Se la risposta è si, ti invito a condividerla nei commenti: potresti aiutare qualcuno a non fare i tuoi stessi errori.

Un abbraccio,

Luca Leonardi

Lascia un Pensiero