E’ difficile che una relazione appena cominciata vada male: c’è una certa euforia, il piacere di condividere, l’attrazione sessuale è alle stelle e si vive in uno stato di soddisfazione quasi perenne.

Eppure questa felicità è quasi sempre destinata a sparire con il tempo, lasciando il posto ad insoddisfazione, rabbia, frustrazione e portando rotture pesanti e rabbiose da ambo le parti.

Ma non va sempre così: ci sono infatti coppie che riescono ad andare avanti e ad essere felici’

Quest’oggi quindi, su Amore Oggi, vediamo qual’è l’elemento che rende sana e felice qualsiasi relazione.

Pronto?

3… 2… 1… via! 😀

 

COSA CAMBIA DOPO L’INIZIO DELLA RELAZIONE?

Inizialmente si vive l’euforia dello stare insieme e condividere quasi ogni attimo della giornata andando a creare delle aspettative su quello che sarà il rapporto in futuro ma, col tempo, subentra prepotentemente la realtà della vita e della persona che abbiamo accanto.

Cominciamo a vedere tutti i suoi difetti, le cose che fa e sopratutto quelle che non fa, le sue parti peggiori, l’eventuale indolenza e se prima vedevamo ed esaltavamo tutti i suoi pregi, adesso ci rendiamo conto di quali sono le sue mancanze, i suoi punti deboli.

La realtà della persona va a scontrarsi con le aspettative che avevamo per tale persona ad inizio relazione creando una forte sensazione di delusione verso una persona che se non consideravamo perfetta… poco ci manca.

Quello è il momento in cui cominciano le recriminazioni, le liti e le urla che spesso segnano l’inizio della fine di una relazione.

Eppure, per evitare tutto questo, basterebbe molto poco.

 

L’ELEMENTO CHE RENDE SANA QUALSIASI RELAZIONE

In qualsiasi relazione all’interno della quale i due compagni vivono una totale accettazione l’uno per l’altra, come per magia spariscono le liti.

Una parola semplice: accettazione.

Semplice dirla, ma difficilissima attuarla nella realtà.

Accettare un’altra persona dopotutto significa accettare le differenze che tale persona ha rispetto a noi e sopratutto rispetto alle aspettative che avevamo inizialmente, i suoi difetti ed il fatto che, lei così come qualsiasi altra persona al mondo, ha dei limiti che però non la rendono una persona priva di valore.

Accettarla significa continuare a rispettarla per quello che è, senza cercare di cambiarla e senza arrabbiarsi.

 

COSA SIGNIFICA RISPETTARE QUALCUNO?

Rispetto ed accettazione sono collegati tra loro in maniera estremamente forte.

Senza accettazione non esiste rispetto e senza rispetto non esiste accettazione.

Si potrebbe arrivare a dire addirittura che le due parole sono sinonime l’una dell’altra.

Accettare qualcuno infatti significa accettare il suo valore come persona nonostante le differenze, i difetti ed i limiti.

Rispettare qualcuno significa considerare valida ed importante una persona nonostante differenze, difetti e limiti.

 

COSA SUCCEDE QUANDO NON ACCETTIAMO QUALCUNO?

Quando non si crea una situazione di piena accettazione tra due persone, cominciamo a provare frustrazione per ogni suo difetto ed ogni sua mancanza e quindi vengono a crearsi due distinte situazioni:

  • Arriviamo ad un punto di non ritorno in cui decidiamo che quella persona non vogliamo più averla accanto a noi e, quindi, la conseguenza è la separazione.
  • Cominciamo a criticare l'altra persona ogni volta che fa qualcosa che non va, portandola ad allontanarsi da noi e, nel tempo, provocando una separazione.

 

DIFFERENZA TRA LIMITE ED INDOLENZA

C’è un punto che deve essere chiaro al 100%: esiste una differenza tra una persona con dei limiti ed una persona indolente che non vuole fare e non si impegna.

Una cosa è avere a che fare con qualcuno che si impegna per aiutare, per condividere con noi passioni, esperienze, doveri e responsabilità ma che, come tutti noi, ha dei limiti.

Una cosa totalmente diversa è, invece, avere a che fare con una persona a cui non importa assolutamente niente aiutarci, impegnarsi e condividere la nostra vita.

Nel primo caso l’accettazione ed il rispetto sono fondamentali e permettono alla relazione di proseguire in maniera sana e felice.

Nel secondo caso la cosa fondamentale è allontanare da noi, il più velocemente possibile, la persona con cui abbiamo a che fare perché, evidentemente, non è la persona adatta a noi se vogliamo vivere una vita felice.

 

CONCLUSIONE

Se non sei in grado di accettare e rispettare il tuo partner, allora vuole dire che la tua relazione è destinata a non essere felice perché sarà sempre piena di frustrazione, risentimenti, rabbia e litigi.

Qualsiasi persona si impegni per noi e per la nostra felicità, merita di essere accettata per quello che è e, sopratutto, merita rispetto.

Se poi non sei in grado o non hai la volontà di accettare i suoi limiti nonostante l’impegno, se la reputi una persona di basso valore o se ti reputi superiore… allora questa è la dimostrazione perfetta del fatto che non dovreste in nessun modo stare insieme e condividere la vita perché uno o l’altro è o sarà sempre infelice.

Spero di averti dati degli importanti spunti di riflessione,

Un abbraccio,

Luca Leonardi

Lascia un Pensiero