Quando si forma una coppia uno degli elementi di maggior spessore che la tiene unita è il reciproco desiderio sessuale e quindi, se questo viene a mancare, si creano spesso diversi problemi e tante paranoie sulle motivazioni di tale mancanza.

Sono tante le persone che pensano che lo scemarsi di tale desiderio sia un’indicazione quasi scontata della diminuzione dell’amore che univa a loro il partner, sono tante le persone che rompono una relazione per questo motivo e, sfortunatamente, sono tante anche le persone che senza comprendere appieno i meccanismi della coppia fanno vero e proprio terrorismo mediatico alimentando tali paure con articoli tipo in cui avvalorano le paranoie delle persone portando spesso alla rottura insensata di molte relazioni.

La verità però è che la diminuzione del desiderio sessuale in una coppia spesso e volentieri non è assolutamente collegata alla diminuzione dell’amore ed anzi può essere assolutamente normale.

In questo articolo quindi, parliamo di tutte le implicazioni legate al desiderio sessuale ed alla sua mancanza all’interno di una relazione.

Pronto?

3… 2… 1… via! 😀

 

DESIDERIO O BISOGNO?

Innanzitutto è necessario saper distinguere tra “desiderio” e “bisogno” in quando le due cose non sono assolutamente uguali.

Il bisogno è qualcosa senza il quale non possiamo vivere. In quanto esseri umani abbiamo bisogno di cibo, di acqua e di sonno: senza queste cose il nostro organismo muore ma, nonostante il sesso sia incluso nella piramide dei bisogni di Maslow, non è un bisogno vero e proprio quanto invece una sorta di desiderio genetico.

Il desiderio è qualcosa che ci piacerebbe avere,,, ma che non ci uccide in caso di mancanza.

E’ opportuno saper fare questa distinzione perché quelli che noi chiamiamo “bisogni” spesso e volentieri sono indice di vuoti emotivi personali e dipendenze (ho bisogno di droga, ho bisogno di uscire, ho bisogno di ubriacarmi, ho bisogno di sesso). Il sesso stesso e la sua disperata ricerca rientrano infatti anche all’interno dei “sintomi” di patologie psicologiche di un certo spessore anche collegate a pesanti traumi relazionali che, come conseguenza, portano alla promisquità.

 

COSA IMPLICA IL BISOGNO DI SESSO?

La verità è che quando qualcuno dice di avere “bisogno di sesso, o è disposto a distruggere una relazione funzionale per mancanza di sesso, sta usando le parole sbagliate per esprimere un disagio molto più profondo che può essere:

  • mancanza di autostima: Il desiderio sessuale del partner nei nostri confronti viene visto come una dimostrazione di interesse ed apprezzamento quando la nostra autostima non è abbastanza solida da essere indipendente. Alla stessa maniera chi ha bisogno di “conquistare” membri dell’altro sesso e prova piacere nel farlo lo fa solo per sentirsi “potente” ed in questo caso è la conquista stessa che è da vedere come un’ammissione di debolezza personale visto che, senza la conquista, l’autostima del soggetto sarebbe molto bassa.
  • traumi e vuoti emotivi: traumi e vuoti emotivi ci fanno vivere la vita con addosso una costante sensazione di malessere e disagio. Le sensazioni positive dovute al sesso vanno a “sovrascrivere” quelle negative ed il sesso diventa una sorta di fuga dalla realtà.

Sapendo tutto questo potremmo addirittura arrivare a dire che sono le persone che reputano il sesso un bisogno imprescindibile quelle che nascondono il problema e che, spesso, non “amano veramente” all’interno di una relazione in quanto il loro desiderio è frutto più di problematiche personali e bisogni irrisolti legati a traumi ed autostima che non di vero e proprio amore.

 

E SE IL DESIDERIO SESSUALE VIENE A MANCARE?

Per quanto sia vero che la mancanza di desiderio sessuale può, in minima parte, essere riconducibile alla diminuzione del sentimento o addirittura all’entrata in scena di un/una amante, sono molte di più le motivazioni che niente hanno a che fare con l’amore in se.

  • Stress: lo stress è stato riconosciuto ufficialmente come una delle principali cause della diminuzione del desiderio sessuale: problemi sul lavoro, preoccupazioni economiche, discussioni, problemi familiari, l’animaletto di casa che se n’è andato… tutte queste cose possono influire negativamente sulla vita sessuale della coppia.
  • Eccesso di peso.
  • Malattie.
  • Diminuzione dell’autostima: potrebbe capitare che una persona abituata a vedersi in un certo modo subisca un incidente, o ingrassi… insomma che non si veda più “piacente” come un tempo e/o che cominci a sentirsi a disagio con se stessa. Questa sensazione di disagio provoca quindi vergogna e la vergogna va a diminuire il desiderio sessuale.
  • Sedentarietà: questo è un aspetto che colpisce per lo più (ma non esclusivamente) gli Uomini.

 

CONCLUSIONI

Nonostante quello che pensa la gente la mancanza di desiderio è molto spesso la conseguenza di avvenimenti che niente hanno a che fare con la mancanza d’amore all’interno della coppia.

Certo: se oltre alla mancanza di desiderio anche l’atteggiamento del partner cambia e scopri che ha cominciato a sminuirti, insultarti e/o a lasciarti fuori dalla tua vita… allora è molto probabile che non vi sia amore nella tua relazione… ma se è lo stesso di sempre e l’unica differenza è la diminuzione del desiderio beh… potrebbe valere la pena avere pazienza e capire che la cosa molto probabilmente non dipende da te.

O forse non puoi avere questa pazienza? forse per te la relazione non può andare avanti in quel modo? Hai assolutamente bisogno di una vita sessuale estremamente attiva?

Allora il mio consiglio sinceramente è quello di lasciar perdere questa relazione: non starai facendo un favore a te stesso ma al tuo partner in quanto, è evidente, il tuo “amore” è condizionato da problematiche personali e non realmente “amore”.

Un abbraccio,

Luca Leonardi

Lascia un Pensiero