In questo articolo ti spiegherò quanto conta veramente la bellezza di una Donna per un Uomo.

Ovviamente ne parleremo in un’ottica specifica di “relazione a lungo termine“: non di occhiate fugaci lanciate per strada o di storielline da quattro soldi.

Parleremo anche di che tipo do uomo fa le sue scelte in base alla bellezza e, grazie a questo, potrai capire meglio come aumentare le tue possibilità, nel caso tu sia una donna, di trovare l’uomo giusto.

Nel caso tu sia un uomo invece, se riuscirai a mantenere la mente aperta senza farti controllare dai tarli mentali dell’ego, potrai capire che forse è necessario intraprendere un percorso di crescita ulteriore.

Pronti?

3… 2… 1… Via! 😀

GLI UOMINI PIU’ MATURI NON SCELGONO IN BASE ALLA BELLEZZA

Cominciamo subito col botto.

Tempo fa mi è capitato di leggere un articolo che mi ha fatto rabbrividire.

Parlava del fatto che gli uomini che hanno al proprio fianco una donna che non può competere con le ragazze copertina delle riviste non avesse un’alta autostima mentre quelli che avevano una compagna molto bella invece si.

Inutile dire che questo concetto è totalmente sbagliato se non addirittura dannoso se non addirittura un tentativo di controllare le persone tramite “lavaggio del cervello” e formazione di credenze errate.

IL CONCETTO DI BELLEZZA E DELLA SUA IMPORTANZA

Il concetto stesso di bellezza è totalmente soggettivo e dipende dalle convinzioni inconsce che formiamo nella nostra mente durante la crescita.

In quanto tale quello che è bello per una persona non lo è per un’altra e viceversa.

Le esperienze e le convinzioni che vengono create riguardo a questo concetto di bellezza quindi, sono facilmente manipolabili dalla società tramite media: loro ci mostrano quello che vogliono, ci ripetono ogni giorno che è “bello” e piano piano formano nella nostra mente una convinzione relativa a cosa è bello e cosa non lo è.

Questo significa che gli “standard” di bellezza che spesso ci troviamo ad avere sono totalmente manipolati ed impiantati nella nostra mente da altri.

A COSA SERVONO GLI STANDARD SOCIALI?

Principalmente ad indirizzare la crescita delle persone verso direzioni ben definite e decise a tavolino da qualcuno.

Spesso per fini puramente economici o di “potere“.

Fatto sta che gli “standard sociali” non fanno altro che creare dei gruppi di persone unite tra loro dalla sensazione di “superiorità” che l’appartenenza a quello specifico standard conferisce.

Questo è il motivo principale delle discriminazioni: gruppi di persone unite tra loro da uno standard che si sentono superiori ad altri gruppi di persone che sono “diverse.

UOMINI IMMATURI ED INSICURI VS UOMINI MATURI E SICURI: COME SCELGONO

Se sei riuscito a capire tutto quello che ho scritto fino ad ora (e sei riuscito a mantenere aperta la mente senza dare valore alla vocettina dell’autostima che ti spinge a non voler dare credito a queste informazioni perché farlo ti porterebbe a mettere in discussione buona parte della tua vita) allora la risposta al quesito principale di questo articolo dovrebbe essere abbastanza chiara.

Chi ha bisogno di appartenere ad un contesto sociale definito da standard esterni invece di creare i propri per sentirsi bene ed importante… è sicuramente più immaturo e con un’autostima molto più bassa di chi, invece, di tali standard se ne frega.

Chi ha bisogno di avere a tutti i costi accanto una donna “bella” e la sceglie solo in base alla bellezza lo fa per potersi sentire “più figo” all’interno di una società che gli insegna che è così che deve essere la donna e… beh non è sicuramente molto maturo.

Insomma: la realtà è che un Uomo che sceglie una donna in base alla bellezza è nel 100% dei casi una persona che ancora non è arrivata a raggiungere una vera e reale maturità caratteriale.

La cosa peggiore poi, è che anche le donne sono talmente soggette a questi standard sociali da alimentare questa immaturità maschile facendo di tutto per apparire conformi all’ideologia comune e non facendo altro che attrarre a se nient’altro che una persona immatura dopo l’altra.

QUANTO CONTA DAVVERO LA BELLEZZA?

L’importanza della bellezza di una donna varia in base all’uomo che ha davanti ed alla situazione.

La bellezza femminile infatti altro non è che una dimostrazione visiva di una buona genetica che, quindi, trasmette il messaggio che la donna è ottimo “materiale riproduttivo” da un punto di vista puramente fisico.

In quanto tale la sua rilevanza per la strutturazione di una relazione seria che possa durare tutta una vita è molto inferiore a quella che la gente crede.

Ad esempio: se una donna ha a che fare con un uomo molto maturo allora la sua bellezza conta si e no un buon 40% del totale all’inizio di una conoscenza.

40% che poi, successivamente, man mano che ci si conosce diminuisce anche fino a scendere ad un 5-10%.

L’importanza non svanirà mai del tutto perché l’attrazione sessuale è necessaria all’atto riproduttivo e riprodurci è uno dei nostri compiti naturali principali.

Se si ha a che fare con una persona immatura invece la bellezza conta all’incirca un buon 90% durante ogni fase sia della conoscenza che della frequentazione fino a quando non arriva una più bella.

In tal caso la prima sarà quasi sempre tradita o lasciata.

CONCLUSIONI

Se sei donna ricorda sempre: per quanto conformarti agli standard sociali relativi alla bellezza possa farti sentire più accettata e meglio con te stessa… facendolo starai aumentando le tue possibilità di attrarre solo uomini immaturi e contemporaneamente, non dando valore agli altri lati della tua persona, starai diminuendo le chance di incontrare le persone più giuste per te e la tua vita.

Se sei maschio e punti a trovare l’amore della tua vita rifletti: in base a che cosa scegli? Ti è mai capitato di trovarti davanti ad una donna con cui stavi veramente bene ma di rifiutare perché non andava bene per i tuoi standard di bellezza fisica?

Se la risposta è si allora è molto probabile che tu non sia ancora pronto a vivere una relazione degna di questo nome.

Un abbraccio,

Luca Leonardi

Lascia un Pensiero